Ambulatoriale

Ambulatoriale

Che cos’è

Visita allergologica e pneumologia

Dopo i 40 anni, è soprattutto la prostata a essere a rischio. Il cancro a quest’organo è la forma più frequente di tumore nel sesso maschile, e il pericolo è molto più elevato sopra i 50 anni. Esistono cambiamenti sintomatologici cui si va incontro durante l’invecchiamento. In tal senso è importante il ruolo della prostata, una ghiandola grande quanto una noce: con il tempo s’ingrossa per gli stimoli ormonali e comprime il lume dell’uretra, cioè di quel canale che permette il passaggio delle urine dalla vescica fino alla punta del pene e che, nella sua prima porzione, attraversa proprio la prostata.

Si evidenziano fattori di rischio non modificabili, come l’età e l’origine etnica. Poi ci sono fattori di rischio modificabili, tra cui una dieta troppo ricca di grassi come latticini, prodotti caseari o la carne. Anche l’obesità e il fumo incidono, ma sembrano avere un maggiore impatto sulla mortalità per tumore alla prostata che non per la loro capacità di aumentare il rischio di cancro.
Esiste un forte legame tra infertilità e salute complessiva dell’uomo. È importante sottolineare come l’infertilità sia considerata ufficialmente una malattia.

Oggi si sa che i soggetti infertili hanno una maggior frequenza di tumori testicolari, e ancora più recente è la consapevolezza di una correlazione tra infertilità e tumori alla prostata. I pazienti infertili hanno tumori prostatici molto aggressivi, più spesso degli uomini fertili. Per questo motivo la prevenzione deve essere estesa anche ai giovani uomini.

Servizi offerti

 

Dott. Carlo Manieri

Urologo
Specialista in Urologia

 
Prenota la tua visita

Compila i seguenti campi per prenotare la tua visita e verrai al più presto contattato per la conferma.

Prenotazione Visita

Informativa sulla privacy