Diagnostica

Colonscopia Virtuale

Diagnostica

Colonscopia Virtuale

Che cos’è

Tomografia computerizzata

La colonscopia virtuale è un esame radiologico alternativo al clisma opaco a doppio contrasto che consente di navigare all’interno del colon attraverso l’esecuzione di una semplice tomografia computerizzata (TAC), eseguita a bassa dose di radiazione ed in doppia acquisizione (a pz. Supino e prono).

L’esame è indicato per la ricerca dei polipi e neoplasie, nella diverticolosi e nella diverticolite, ma principalmente: nei casi di colonscopia tradizionale incompleta o intollerata; nei casi di lesione del colon non valicabile alla colonscopia tradizionale; nello studio di alcune patologie infiammatorie (non in fase acuta): morbo di Chron, diverticolosi; nei pazienti anziani o in condizioni precarie di salute e nei pazienti con controindicazioni alla colonscopia tradizionale (es. cardiopatici e bronchitici cronici); Come metodica di screening per neoplasie del colon in tutti i soggetti di età superiore a 50 anni o in soggetti a rischio.

È importante sapere che anche la colonscopia virtuale, come ogni altro esame, ha dei limiti. L’esame rileva lesioni polipoidi o cancerose al di sopra dei 6-8 mm con un’accuratezza diagnostica che raggiunge il 90-95%, ma non rileva: polipi di minime dimensioni (al di sotto di 6 mm), i quali però hanno importanza limitate, potendo trasformarsi in tumori maligni in una percentuale bassissima; alterazioni (polipi o tumori) che abbiano forma piana, poco rilevata.

La TAC riesce inoltre a rilevare alterazioni a carico di altri organi o visceri endoaddominali, come in una normale Tac tradizionale. Bisogna sapere che in caso di positività (circa il 10% dei casi) della colonscopia virtuale (presenza di tumori e polipi) al pz. viene consigliata la colonscopia tradizionale che permette di rimuovere i polipi ed effettuare biopsie.

Come si svolge

Una volta sistemato sul lettino della Tac, al paziente viene insufflata aria nel retto (circa 1.5 litri, tramite sottile sondino endorettale (in alcuni casi previa somministrazione e.v. di buscopan per ridurre il fastidio). Non vengono somministrati analgesici né sedativi, in quanto la manovra non provoca disturbi importanti. Non viene somministrato mezzo di contrasto per via endovenosa. Subito dopo vengono eseguite scansione TAC in posizione supina e prona (della durata di circa 10 secondi ognuna). Tutta la procedura non dura più di 10-15 minuti.

Dopo l’esame non bisogna osservare nessuna precauzione/prescrizione; l’aria viene rapidamente eliminata e si può riprendere la normale attività. Sporadicamente l’aria può provocare un fastidio di breve durata che si risolve velocemente e spontaneamente.

Dott. Domenico D’Artista

Direttore Sanitario
Specialista in Radiologia

I nostri macchinari

TAC (Tomografia Computerizzata)

La TAC multistrato 32 SLICE riesce ad effettuare esami con una velocità di scansione con meno di 1 secondo per rotazione. questa tecnologia permette di ottenere una eccellente risoluzione e qualità immagine, che unita all’elevato numero di strati permette di distinguere dettagli di pochi millimetri e quindi una migliore diagnosi. L’abbattimento delle radiazioni consente di utilizzare questo esame come screening ed esami di controllo frequenti. I vari software installati permettono di effettuare esami body, vascolari, osteoarticolari.

Come prepararsi

 
Prenota la tua visita

Compila i seguenti campi per prenotare la tua visita e verrai al più presto contattato per la conferma.

Prenotazione Visita

Informativa sulla privacy